Churchkhela

C’è voluto un po’ a capire che si tratta di un dolce; per giorni abbiamo creduto che fossero candele… alla fine ci siamo convinti e ne abbiamo preso uno, ai piedi del monastero di Ghegard, in versione noci e gelatina d’albicocca. Tre mesi per prepararlo, tre minuti per mangiarlo.

Ricetta del Churchkhela

IMG_7730

  • Ingredienti (per 2 churchkhelas). 1 litro e mezzo di succo d’uva bianca – 170 g di zucchero – 150 g di farina – 40 mezzi gherigli di noce (20 noci).
  • Procedimento. Fai passare in un ago 75 cm di spago da cucina. Allinea 20 mezze noci su un piano, lasciando la parte piatta in alto; infilzale con ago e spago (l’ultima noce mettila al contrario). Taglia lo spago e fai un nodo in fondo per fissarlo all’ultima noce. Spingi metà delle noci verso un’estremità, l’altra metà verso l’altra estremità, lasciando uno spazio di circa 15 cm tra i due gruppi. Fai seccare ora le noci al sole prima di procedere, in modo da impedire il formarsi della muffa. Fai ridurre in una pentola il succo d’uva a fuoco lento per circa 3 ore, versando e mescolando poco per volta lo zucchero. Mescola al composto la farina, poco per volta per evitare grumi, e riporta il tutto ad ebollizione. Il risultato sarà quello che i georgiani chiamano tatara. Metti un’asse larga circa 10 cm sospesa tra due sedie, copri il pavimento sottostante con dei giornali per evitare di sporcare. Prendi lo spago con le noci dal mezzo e immergile lentamente nel tatara, usando un cucchiaio per coprirle completamente, se necessario. Estraile lentamente e appendi lo spago sull’asse già preparata (“a cavalcioni”) sopra i giornali. Fai asciugare per 15-20 minuti, o finchè la copertura non sia solo leggermente appiccicosa al tatto. A questo punto ripeti l’operazione di immersione nel tatana (che nel frattempo va tenuto al caldo, ma non sul fuoco) e fai asciugare altri 20 minuti. Più la copertura si asciuga, più aderirà meglio lo strato successivo. Ripeti questo processo per 8-10 volte, o finchè le noci non siano completamente ricoperte. Lascia seccare per 3-4 giorni, finchè la copertura non risulti più appiccicosa al tatto. Avvolgi in un canovaccio a riposare per 2-3….. mesi!

Annunci

One thought on “Churchkhela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...